6 novembre 2012

Se volessi la tua opinione farei l'aruspice con le tue viscere.

Si sa, e se non lo sapevate sapevatelo, l'oroscopo è fonte di saggezza filosofica e profondità psicologica. Consultabile settimanalmente ti dà informazioni che, nella maggior parte dei casi, già possedevi.

Soldi: ★ una stellina ché tanto c'èlacrisi e stiamo tutti con le pezze al culo. Tranne pochi che li sputo.
Salute: ★★ ½ due stelline e mezzo che è novembre si sa mai, il raffreddore, la tosse, la sars.
Amore: ★★ due stelline, meglio non esagerare. Metti che ti fa le corna? O metti che sei single e scopi?

Ci si tiene sul vago, si fa felici tutti, ci si azzecca pure un po' che te l'avevo detto io.
C'è poi una speciale branca della fine arte oroscopale, che Paolo Fox spostati, la quale consiste nel tracciare un profilo psicologico-fisico-emotivo-di'sto cazzo degli appartenenti ad un ben particolare segno. Così, per curiosità nata da questo bel post di cosechenonesistono, sono andata a leggere il mio profilo in quel tempio della cultura che è style.it* e di cose ne ho scoperte. Cose che in ventinove anni di vita non avevo sospettato. Ma proprio mai. Mai.

L'Acquario è il più anticonformista fra i segni dello Zodiaco. 

E scusate.


Nella sua singolarità è estraneo alla tradizione ed è fiero di esserlo. L'influenza di Urano si esprime da un lato nella capacità di innovare e di costruire, metaforicamente o meno. Da un altro lato, l'Acquario ha un enorme bisogno di libertà. Privarlo della possibilità di esprimersi o di muoversi sarebbe come ucciderlo.

Non celebro Carnevale dall'età di sette anni. Effettivamente mi posso dire una rivoluzionaria boicotta-tradizioni. Un'anarchica delle feste comandate. Urano, poi, gentilmente mi ha dato la "capacità di innovare e di costruire" seghe mentali e fantasie visionarie che nemmeno Verne nei giorni migliori. Si è dimenticato il "o meno" e mi ha lasciato solo il "metaforicamente" ma non sto di certo lamentandomi. Lamentarsi è così inflazionato. Io son singolare e diversa. Eppppoi se non mi fate esprimere mi uccidete. 
Stirpe degenerescion.

L'Acquario è profondamente convinto di tutto quello che fa. Tuttavia, come accade a tutti i segni d'Aria, ciò non gli impedisce di cambiare improvvisamente idea rispetto ad argomenti perfino importanti. Può dirsi sinceramente e onestamente innamorato di una persona un giorno, salvo poi scoprirsi infatuato di qualcun'altra il giorno seguente, senza trovare alcuna contraddizione nei due sentimenti.

Pare a me o tra le righe mi sto prendendo della buttanah? No perché onestamente a me è sempre capitato il contrario. Cioè io ero la fessa che si affezionava e giurava e spergiurava amore eterno fantasticando su un matrimonio a bordo della carrozza di Barbie mentre l'altro era quello che 'sti cazzi mi sono stufato, ciao, ciaone.
Ad ogni modo da oggi, ogni qualvolta verrò tacciata di incoerenza, avrò una scusa: lo dice il mio oroscopo che cambio idea rispetto ad argomenti PERFINO importanti. Non si può far niente contro l'atavica forza dell'oroscopo.

Dalle idee dell'Acquario possono però nascere innovazioni anche epocali: crede francamente nella propria e nell'altrui capacità di cambiare le cose, finanche gli ordinamenti. Conta sull'amicizia, che considera un valore fondamentale, forse anche più dell'amore, nondimeno è capace di prendere decisioni in totale indipendenza e raramente soffre di solitudine.

Non per nulla mi vanto di aver portato l'epocale innovazione delle patatine del sacchetto sulla pizza. Roba da gourmet. I posteri probabilmente la useranno come bio-combustibile da quanto fa schifo. Sempre se qualcuno ne sarà a conoscenza perché è vero che conto sull'amicizia ma è anche vero che passo più tempo da sola che in compagnia. Che di amici ne ho pochi e li vedo poco. Che fatico ad uscire dagli schemi e socializzare con persone nuove. Per una ben visibile convinzione di superiorità e per una ben velata insicurezza.




Dal punto di vista dell'anatomia, il segno dell'Acquario fa riferimento a gambe, caviglie e circolazione sanguigna. Per questa ragione, può andare incontro a distorsioni delle caviglie oppure a semplici storte, nonché a problemi di varici.

Si son dimenticati di aggiungere che, oltre a questa nobilissima fragilità di caviglie, gli acquari sono tremendamente belli - anche se con un'ossatura appena appena grossa - e non hanno nemmeno un filo di cellulite. In compenso, me l'hanno tirata, e finirò moribonda in un letto a trentacinque anni senza poter camminare.

Anche i sentimenti sono preda dell'eccentricità dell'Acquario. Riesce a innamorarsi facilmente ma, altrettanto facilmente, si disamora. Ciò può portare gravi turbamenti alla persona che lo sceglie come partner. La sua voglia di novità lo porta fin troppo spesso a cercare il cambiamento anche in campo affettivo.

Se permettete tutto ciò provoca grandi turbamenti a me. Dicesi malattia mentale, schizofrenia al primissimo stadio.
E poi basta con 'sta storia del cambiamento in campo affettivo. Se lo mettono in testa che io sono quella sfigata che fa gli occhi a cuore e si innamora come non ci fosse domani?

L'Acquario non è geloso ma, al contempo, non tollera di essere oggetto della gelosia altrui. Se tradisce, non si sente in colpa per un periodo troppo prolungato. Se, invece, viene tradito, diventa lamentoso e può aver bisogno di un periodo di completa solitudine per ricaricarsi. Fortunatamente, non ha problemi a essere schietto, nei sentimenti, e non nasconde le proprie intenzioni, per quanto possano essere imbarazzanti!

L'Acquario deve anche, però, imparare a non mandare sms porni da ubriaco altrimenti  potrebbe scambiare i destinatari inviando il suddetto al proprio padre. True Story.


Il capitolo gelosia non lo apro nemmeno. Orgogliosamente ragiono come un uomo. E la vita ha tutto un altro sapore.


Rappresentanti importanti di questo segno:
Giordano Bruno, Galileo Galilei, Wolfgang Amadeus Mozart, Franklyn Delano Roosevelt, Jules Verne, James Dean, Virginia Woolf, Fabrizio De André, Paul Newman, John Travolta.




Insomma bene. Uno bruciato sul rogo, uno così musicalmente geniale da essere borderline, una morta suicida, un ciccione di Scientology... direi che sono in buona compagnia. Chiaramente godo come un maiale ribaltato nel fango nel leggere questi nomi tra i quali troviamo uno tra i miei pensatori preferiti - Giordano Bruno, il genio folle indiscusso che fra un mese mi tatuerò giusto perché sono eccentrica e originale - Mozart, una delle scrittrici più totali che abbia letto - Virginia Woolf, se solo fossi stata anche bella e l'unico poeta che ha fatto così tanto per me con le sue parole da farmici scrivere una delle tesi di laurea - Fabrizio De André.





*e con questo sto dando la definitiva conferma a taluni di essere proprio una persona peggio
Share:

21 commenti:

  1. Siamo dello stesso segno, festa! Ahahah praticamente avrei commentato tutto come hai fatto tu <3
    Ti dirò di più, son nata nello stesso giorno di Virginia Woolf (spero però di dipartire nel modo da lei scelto ehm ehm) e di Giorgio Gaber, cose che magari non significano nulla ma che ci innalzano l'ego.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io annovero: Verne, Ungaretti. Jack Lemmon, James Dean, Maurizio Merli, John Grisham e una serie di altro volti sconoscuti (a me) tra cui quello della Gregoraci. Sventura.
      E comunque il nostro segno è il ppppiù fffigo!

      Elimina
  2. Uhauhauha l'epocale innovazione delle patatine sulla pizza XD
    Lo sapevo che anche l'Acquario avrebbe dato belle soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissime soddisfazioni, non si scherza!

      Elimina
  3. Un post capolavoro, come sempre.

    La storia dell'sms fa ribaltare sallo.

    Magari un giorno finirò col masturbarmi pensando a questo post e a vomitare pensando alle patatine COntadine sulla pizza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vomitassi durante la masturbazione saresti davvero fico, sappilo.

      A quell'sms ho anche ricevuto risposta da mio babbo. Chiaro che, per giorni, non mi son fatta più sentire.

      Elimina
    2. Temo che uno escluda l'altro.
      Se bevessi tanto da sbrattare non credo mi si alzerebbe.

      Però in effetti dovrei trovare una cosi scema da farmi un bofonchio mentre do di stomaco..

      Elimina
    3. Dopo faccio una ricerchina in rete. Vuoi che non ci sia gente che vomita mentre riceve una fellatio? Poi non potrai esimerti!

      Elimina
    4. Sicuramente.
      Basta guardare le mie parole chiavi di ricerca.

      Domanda: che cazzo di fine hai fatto su TT, cristo?

      Elimina
    5. Che bello, sei una sicurezza!

      Da TT mi son cancellata. Ho la socio-fobia a volte.

      Elimina
  4. "Tranne pochi che li sputo".. Nuova espressione che cercherò di portare alla ribalta dopo "So fetch!".

    Adesso vado a vedermi i gemelli! Anche perché la schizofrenia al primo stadio me la sarei aspettata io!

    Ah e sappi che vorrò ragguagli sulla True Story! Che poi è il mio grandissimo incubo, quello di sbagliare destinatario del messaggio!!

    RispondiElimina
  5. Io sono una pro dello sbagliare destinatario. Anche quando parlo non proprio bene di qualcuno! Verrai ragguagliata sulla True Story e ora non puoi esimerti dallo scrivere un post anche tu. Non lo fai da troppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero! Più di un mese! Cerco di rimediare, capo!:)

      Elimina
  6. Stima assoluta!
    Da brava acquario anche io, non posso che concordare su tutti i punti! ;)

    MARTINILLALAND
    http://martinillaland.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi acquario abbiamo qualcosa in più, è fuori discussione!

      Elimina
  7. e vogliamo parlare della doppia personalità dei gemelli..

    RispondiElimina
  8. L'ASCENDENTE! DIPENDE TUTTO DALL'ASCENDENTE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh mannaggiacristo, non posso calcolarlo perché madre non sa l'oro precisa della mia nascita!

      Elimina
  9. Acquarietto pure io io, ecco!
    (uffi, questo post avrei voluto scriverlo io, che invidia ç_ç)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi acquari siamo immensamente fighi, c'è poco da fare. E scrivilo che tanto checcefrega a noi <3

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.